Dall'anno scolastico 2018/19 il Liceo Fermi ha avviato, oltre allo Scientifico, due nuovi licei:

Il Liceo Scientifico a indirizzo Sportivo e il Liceo delle Scienze Umane ad indirizzo Economico Sociale

COMUNICAZIONI     

 Chiusura estiva dal giorno 1 agosto al 25 agosto 

Le lezioni avranno inizio il giorno 12 settembre 2019 alle ore 8 e 30

E' disponibile in questa pagina l'elenco dei libri di testo per l'anno scolastico 2019/2020

Per comunicazioni e domande di iscrizione:

segreteria@liceofermi.com.

preside@liceofermi.com

info@liceofermi.com

                                     

  • Sono aperte le iscrizioni alla classe prima e alla classe seconda del Liceo Scientifico indirizzo Sportivo per l'anno scolastico 2019/2020.

  • Sono aperte le iscrizioni alla classe prima e alla classe seconda del Liceo delle Scienze Umane ad indirizzo economico sociale per l'anno scolastico 2019/2020.

  • Sono aperte le iscrizioni alle classi prima, seconda, terza, quarta e quinta del Liceo Scientifico  per l'anno scolastico 2019/2020. 

 

 

 

 

 Il Preside è disponibile su appuntamento per incontri di presentazione del progetto educativo e per l'illustrazione dell'organizzazione didattica del liceo.

 

 La segreteria didattica è aperta:

- dal lunedì al sabato       dalle 08.30 alle 13.00 

- lunedì, martedì, mercoledì, giovedì,  dalle 14.00 alle 16.00    

 

 

  

 

 

 
 

innovare la didattica

innovare la didattica

Il rapporto dei giovani con la scuola è oggi un rapporto che può presentare grandi difficoltà.
laboratori e progetti

laboratori e progetti

L’anno scolastico 2016/2017 si è distinto al Liceo Fermi per la realizzazione di progetti editoriali, cinematografici e di
équipe del Fermi

équipe del Fermi

Questo testo scritto da una professoressa del Fermi è stato oggetto del lavoro dell’équipe del Fermi.
un video di 3 minuti e 30 secondi

un video di 3 minuti e 30 secondi

Un video di 3 minuti e 30 secondi, 'prodotto' dagli studenti del Liceo Scientifico 'Enrico Fermi' di Milano
questi clandestini che circolano nelle nostre classi

questi clandestini che circolano nelle nostre classi

A scuola ciascuno è presente in quanto soggetto, in quanto essere umano sottomesso alle leggi del linguaggio.

Il volume, promosso dal Liceo Enrico Fermi di Milano in occasione del cinquantesimo dalla sua fondazione e curato da Donata Roma, comprende una presentazione di Giuseppe D’Arrigo preside del Liceo Fermi di Milano,  una prefazione di Virginio Baio all’edizione italiana, due nuovi testi di Noelle De Smet e un’intervista raccolta da Alberto Visini e Donata Roma a Antonio Di Caccia, presidente dell’Istituto freudiano per la Clinica, la Scienza a la Terapia.

Noelle De Smet è una insegnante belga. Insegnante che “si fa insegnare”, e che intende il suo compito come un’arte. Questo diario dal fronte è la narrazione delle sue esperienze didattiche, dei successi e degli insuccessi e al contempo è una riflessione, svolta nella cornice del pensiero di Lacan, sull’insegnamento e sulla sua impossibilità.

È un gioiello singolare perché l’autrice dimostra di saper ogni volta inventare una presenza che fa leva, negli alunni, sulla loro dimensione soggettiva. Per De Smet si tratta di cogliere le parole che gli alunni dicono, anche le più sconvenienti e servirsene come trampolino per imparare, non come occasioni per punire o giudicare. Spesso si sente “raccoglitrice di polvere”, ogni qualvolta va a frugare nei cestini della spazzatura le parole scritte su pagine strappate, e si sente come la spigolatrice quando va in cerca delle frasi incise sui banchi della classe.

Questo però non la porta ad assumere in classe il semplice ruolo dell’amica, ma piuttosto a fare da “segretaria che prende nota, che fa da garante del lavoro e di una sicurezza”. Per far sì che “sia possibile”. La sua risposta è sempre nuova, ogni volta calcolata su misura, non standard: per uscire da impasse e difficoltà di ogni tipo mette poi in atto una formazione continua, lavorando intensamente, tenendo una “posizione” che è quella di stare accanto ad ogni allievo, di stare alla sua porta, aspettando che egli stesso la apra, senza forzarla. Questo “altro discorso” aiuta Noelle ad agire, pensare, essere altrimenti… e a comprendere la sua pratica singolare. Singolare e coraggiosa.

 

 

CALENDARIO SCOLASTICO

CALENDARIO SCOLASTICO

ORARIO CLASSI

ORARIO CLASSI